Vaccinazione e profilassi

Vaccinazione e profilassi

Vaccinazione e profilassi

La vaccinazione consiste nella somministrazione di un vaccino sia a scopo profilattico (vaccinoprofilassi) che a scopo terapeutico (vaccinoterapia).

La vaccinoprofilassi è un tipo di vaccinazione effettuata per creare uno stato immunitario nei confronti di una o più malattie, attivando le componenti del sistema immunitario contro uno specifico agente patogeno.

La sua efficacia è in relazione alla sua estensione nei confronti della popolazione; essa è assoluta solo nel caso in cui tutta la popolazione che si vuole proteggere sia stata vaccinata. A causa dei costi viene praticata per malattie infettive con morbilità e/o mortalità elevata e contro cui non esistano altri metodi profilattici.

La vaccinoterapia è invece un tipo di vaccinazione effettuata a scopo terapeutico contro una malattia quando questa è già in atto, con lo scopo di potenziare gli anticorpi presenti nell’organismo.

La vaccinazione è un fondamentale intervento di Sanità Pubblica che si prefigge di proteggere da malattie gravi o potenzialmente letali sia l’individuo che la comunità. La profilassi (greco προφυλάσσω, “profiulasso”, difendere o prevenire in anticipo) è una qualsiasi procedura medica o di sanità pubblica il cui scopo è prevenire, piuttosto che curare o trattare, le malattie. In prima analisi, le misure di profilassi sono divise in profilassi primaria (per prevenire l’insorgere di una malattia cronica o l’acquisizione di un’infezione nel caso delle malattie infettive), profilassi secondaria (laddove l’infezione è già stata acquisita e si vuole evitare che essa sfoci nella malattia conclamata).

Per qualsiasi altra informazione contattaci per valutare al meglio il piano vaccinale del tuo assistito.